Storia di Venezia
Home Page di venezia
TROVA
Nascita di Venezia

Storia di Venezia

English Text
Correva a Venezia l'anno
..................
Storia di Venezia, il giorno
Storia di Venezia, ricerca
...
VENEZIA, 1 12 1167:   A Pontida, nella provincia di Brescia, si pronuncia il celebre "Giuramento" --->>
Venice Map 1525 Luigi Gigio Zanon

Visita la Biblioteca di Storia di Venezia su VeneziaDoc.net!

Questa rubrica sulla Storia di Venezia e del Veneto

č frutto di anni di ricerche negli Archivi dei Frari, alla Marciana e al Correr.
Fra gli antichi scaffali, nello scartabellare antiche Buste, Raspe, Commentarii, ho avuto modo di assaporare l'emozione del toccare manoscritti vecchi di secoli, con firme e sigilli di Procuratori, Dogi, Condottieri...
Ho scoperto cose interessanti che ho trascritto in parte su libri, altre le ho inserite in diapo-film, altre ancora sono ferme allo stato di semplici annotazioni nei miei archivi personali.

Luigi "Gigio" Zanon

Storia di Venezia, il giorno 23 novembre
<span style="font-size:12px; font-weight:normal;">giorno precedente</span> giorno precedente     giorno seguente <span style="font-size:12px; font-weight:normal;">giorno seguente</span>

23 novembre 1281
Viene ordinato che le misure dei negozi (bilance, misure lineari, ecc.) siano controllate semestralmente, a maggio e a novembre.
23 novembre 1305
Proclamato che il giorno di Santa Lucia (13 dicembre) sia riconosciuto come Festa Solenne.
23 novembre 1400
Muore il Doge Antonio Venier, sembra per la vergogna e per il triste ricordo del figlio Alvise, condannato a due mesi di carcere per aver affisso assieme a un amico molte corna accompagnate da scritte scurrili sulla porta del Patrizio Giovanni Dalle Boccole.
Appena rinchiuso nella segreta, Alvise si ammalĂ€˛ e si spense lentamente nell' oscura prigione, malgrado i familiari e gli stessi giudici avessero implorato il Doge di usargli clemenza e costui l'avesse, si pensi quanto a malincuore trattandosi del proprio figlio, negata per non perdere la nomea di giusto.
23 novembre 1405
Il Senato invia Bulgaro Vetturi e NicolĂ€˛ Mudazio al campo del Capitano Generale Galeazzo Cataneo.
Sono incaricati di prelevare Francesco il Vecchio e i figli Francesco e Jacopo da Carrara, ex Signori di Padova, per portarli a Venezia.
Per timore della furia del Popolo veneziano, in un primo momento i Carraresi vengono rinchiusi nell'isola di San Giorgio e il giorno 30 successivo portati nelle carceri del Palazzo Ducale chiamate orbe, reclusori a livello del terreno che avevano i corridoi che giravano attorno alle celle e che, quindi, non avevano luce diretta.
23 novembre 1553
Nasce a Marostica Prospero Alpino (o Alpini).
Botanico e Medico insigne, tenne la cattedra di Lettore dei Semplici all'UniversitĂ€  di Padova e fu Medico della flotta comandata da Giovanni Andrea Doria, quello che scappĂ€˛ di fronte al turco Ulug AlĂ€¬ nella battaglia di Lepanto.
Àˆ anche autore di opere di fondamentale importanza, quali "De Medicina Aegyptiorum", quadro delle malattie endemiche e epidemiche dell'Egitto; "De plantis exoticis", ove descrisse oltre 50 piante sconosciute a quel tempo; scrisse anche un Trattato di semeiotica, il primo dopo Ippocrate e Galeno, che nel 1774 aveva giĂ€  avuto 6 edizioni.
Prospero Alpino Ă€¨ stato anche il primo in Europa a parlare della pianta del caffĂ€¨, da lui studiata durante un soggiorno al Cairo.
23 novembre 1605
Il Consiglio dei Dieci raccomanda a Giovanni Zane e ad Alessandro Zorzi, incaricati di riordinare l'Archivio di Stato, di reperire i documenti che comprovino il diritto della Repubblica a giudicare gli Ecclesiastici nel caso di reati punibili penalmente.
23 novembre 1611
Dal Magistrato alle Acque viene concesso l'attracco sulla Riva adiacente il Bacino di San Marco alle navi provenienti dalla Dalmazia (a quei tempi chiamata Schiavonia), in quanto portano il prezioso legname necessario all'Arsenale e solo in quel punto possono attraccare, essendo navi pesanti e con molto pescaggio.
Da questo la fondamenta prese il nome di Riva degli Schiavoni.
23 novembre 1786
Il Senato Veneto ringrazia il Patrizio Giovanni Zusto per avere recuperato dalle acque dov'era sommersa la nave da guerra di 74 cannoni "La Fenice".
Colata a picco il 10 aprile 1783 in seguito a un misterioso allagamento delle stive, s'era adagiata sul fondo del canale Spignon, all'altezza del porto di Malamocco, pregiudicando gravemente la navigazione.
Lo Zusto riuscĂ€¬ a recuperarla mediante un sistema di potenti galleggianti, opera davvero ingegnosa per quei tempi.

Visita la Biblioteca di Storia di Venezia su VeneziaDoc.net!

Foto di Venezia e centinaia di vari altri Soggetti nella Banca Immagini di venice eXplorer .net

TOP