Nascita di Venezia

Storia di Venezia

English Text
Correva a Venezia l'anno
..................
Storia di Venezia, il giorno
Storia di Venezia, ricerca
...
VENEZIA, 23 02 840:   Sotto il Doge Pietro Tradonico, nel trattato di Pavia l'Imperatore Lotario --->>
Venice Map 1525 Luigi Gigio Zanon

Visita la Biblioteca di Storia di Venezia su VeneziaDoc.net!

Questa rubrica sulla Storia di Venezia e del Veneto

è frutto di anni di ricerche negli Archivi dei Frari, alla Marciana e al Correr.
Fra gli antichi scaffali, nello scartabellare antiche Buste, Raspe, Commentarii, ho avuto modo di assaporare l'emozione del toccare manoscritti vecchi di secoli, con firme e sigilli di Procuratori, Dogi, Condottieri...
Ho scoperto cose interessanti che ho trascritto in parte su libri, altre le ho inserite in diapo-film, altre ancora sono ferme allo stato di semplici annotazioni nei miei archivi personali.

Luigi "Gigio" Zanon

Storia di Venezia, il giorno 19 luglio
<span style="font-size:12px; font-weight:normal;">giorno precedente</span> giorno precedente     giorno seguente <span style="font-size:12px; font-weight:normal;">giorno seguente</span>

19 luglio 1249
Dopo aver abdicato il 2 o il 20 maggio precedente, muore il Doge Jacopo
Tiepolo.
19 luglio 1251
Con Bolla del Papa Innocenzo IV viene concesso al Primicerio di San Marco, all'epoca Iacopo Belegno, l'uso della Mitra, dell'Anello e del Bastone Pastorale.
19 luglio 1286
Un' ordinanza "ecologica": è vietato alle navi gettare zavorra in mare al
di qua di Jesolo.
19 luglio 1380
Si decreta a Venezia (per la prima volta, secondo antichi storici e
cronisti) di escavare il Canal Grande.
19 luglio 1404
Durante la guerra contro i Carraresi Signori di Padova, duecento fanti
Veneziani entrano nella Bastia di Gambarare, dopo aver indotto al tradimento il Capitano della Bastia stessa dietro compenso di seimila
ducati. Subito si danno al saccheggio della zona e di Sambruson pigliando e rubando qualunque si trovava.
19 luglio 1446
Le Scuole dei Battuti (v. 20.10.1445) non possono suonare le loro campane a morto per più di mezz'ora.
19 luglio 1657
Lazzaro Mocenigo, Capitano Generale da Mar della Repubblica Veneta,
sbaragliata la flotta Turca nello Stretto dei Dardanelli, vuol portare la
guerra direttamente a Costantinopoli.
Le navi Veneziane avanzano sotto la tempesta di fuoco delle batterie nemiche piazzate sulle sponde del Canale, ma una cannonata coglie in pieno il deposito delle polveri della galera ammiraglia spintasi audacemente fin sotto costa.
La nave s'incendia, e l'albero poppiero precipita addosso al Mocenigo che resta ucciso sul colpo.
L'eroico ammiraglio, chiamato il Terrore dei Turchi, aveva appena trentatré anni. "Lazzaro Mocenigo" - scriverà  D'Annunzio - "meriterebbe di essere canonizzato e proposto al culto di tutti i marinai italiani".

Visita la Biblioteca di Storia di Venezia su VeneziaDoc.net!

Foto di Venezia e centinaia di vari altri Soggetti nella Banca Immagini di venice eXplorer .net

TOP