Birth of Venice

History of Venice

Testo italiano
In Venice, along the Year
..................
Venice History, Notes on
Venice History, search
...
VENICE, 27 09 1283:   Emessa la seguente legge: I Massari alla Moneta la facciano coniare sec --->>
Venice Map 1525 Luigi Gigio Zanon

Visita la Biblioteca di Storia di Venezia su VeneziaDoc.net!

This Almanac about Venice History

comes from years of research in the Frari Archives, in the Marciana Library and in Correr Museum.
Between old shelves, turning the pages of ancient Buste, Raspe, Commentarii, I could taste the emotion of touching manuscripts, with signatures and seals of Procuratori, Dogi, Condottieres...
I transcribed the many interesting things I have discovered part on books, others on slide-shows, others more are just laying as simple notes on my personal archives.

Luigi "Gigio" Zanon

Venice History, Notes on 1 August
<span style="font-size:12px; font-weight:normal;">previous day</span> previous day     next day <span style="font-size:12px; font-weight:normal;">next day</span>

1 August 1177
Giunto nella nostra città  il 24 luglio precedente, l'Imperatore Federico Barbarossa ratifica il Trattato con la lega Lombarda. (v. 1.12.1167).
L'Imperatore si impegna a non molestare i Comuni della Le­ga, né le persone, né i loro averi, per un periodo di sei anni.
Essi potranno circolare e commerciare liberamente in tut­to l'Impero, mentre gli Imperiali potranno fare altrettanto nei Territori della Lega.
In quel periodo gli appartenen­ti alla Lega Lombarda non saranno tenuti a giurare fedel­tà  all'Imperatore, né questi potrà  pronunciare sentenze in cose concernenti la Lega.
Si conclude così, con la mediazione dei Veneziani, un pe­riodo di guerre che durava dal 1158 durante il quale, tra l'altro, Milano era stata completamente distrutta.
1 August 1205
Designati i quaranta Elettori dal Popolo radunato nella Basilica di San Marco, dopo breve conclave viene eletto Doge Pietro Ziani con ben trentasette voti.
1 August 1278
Viene rinnovata per tre anni la tregua con la Repubblica di Genova.
1 August 1441
Emessa una legge che regolamenta l'esporto di materiali da costruzione dall'isola di Torcello, ormai in completa decadenza:
" Ai rei sulla piazza di Torcello se pietre o marmi avessero tolto per il valore di due ducati e se il fur­to ascendeva a ducati otto, oltre la frusta, al rubato­re ghe sii cavado un occhio in Piazza sensa remissione".
Se poi cresceva il furto, oltre l'occhio il ladro ci la­sciava una mano e passando il valore di dieci ducati ci lasciava anche la vita.
1 August 1479
Su richiesta del Sultano Maometto II, il celebre pittore Gentile Bellini parte per Costantinopoli per eseguirne il ritratto.
1 August 1502
Alla presenza della Regina d'Ungheria si corre a Venezia, sul Canalgrande, una regata di uomini e una di donne.
Nella gara maschile, disputata su sette barche a sei remi, i vogatori sono a corpo nudo e unti d'olio, ma la novità  non riscuote il consenso del pubblico e rimane l'unico esempio nella storia delle gare remiere veneziane.
Le donne (che solo dal 1493 sono state ammesse alle regate) sono forti vogatrici di Murano, Burano, Malamocco e disputano una gara accanita ed entusiasmante su undici imbarcazioni a quattro remi.
1 August 1508
Solennemente inaugurato il nuovo Fondaco dei Tedeschi vi­cino al ponte di Rialto. Molto ammirati gli affreschi del Giorgione e del Tiziano.
Si ricorda che il Fondaco precedente era stato distrutto da un violento incendio il 27 gennaio 1505.
1 August 1511
L'Imperatore Massimiliano d'Austria invia alcuni sobilla­tori nel Territorio della Repubblica Veneta per incitare le Popolazioni alla rivolta.
Il Consiglio dei Dieci, cui viene denunciata la cosa, dichiara che non vale la pena di occuparsene: si può esser certi - dice - che né lusinghe né minacce riusciranno mai a intaccare la fedeltà  dei sud­diti di San Marco.
Infatti così accade.
1 August 1513
All'ora di nona viene condotto su una chiatta in Canal Grande sino a Santa Croce un certo Gaspare Zilio. Da Santa Croce viene successivamente trascinato fino a San Marco dove nella Piazzetta viene decapitato e tagliato in quat­tro pezzi, appesi nelle consuete località .
Costui fingeva di collocare donne a servizio in Terrafer­ma ma, giunto in un luogo nascosto, legava la donna, la violentava e le portava via i quattrini che la poveretta po­teva avere seco.
Le vittime ammontavano a più di ottanta quando una di esse riconobbe il Zilio in Frezzeria e lo denunciò alle Autorità .
Gaspare confessò i delitti immediatamente, limitandosi a chiedere che prima di morire gli venisse ammannito un lauto banchetto e gli venisse concesso per l'ultima volta di giacere con una donna. Non si sa se venne accontentato.
1 August 1521
Tra le colonne della Piazzetta viene prima decapitata e quindi ridotta in quarti una certa Bernardina.
La sua vita con il marito Luca dal Montenegro era un succedersi di al­terchi, quando la notte del primo maggio, mentre l'uomo dormiva, lo uccise a colpi di mazza, sotterrando il cadavere nel magazzino e spargendo la voce che costui aveva lasciato Venezia.
Senonchè la disgraziata chiese in seguito a un suo ospite di aiutarla a spostare il cadavere in un luogo più sicuro e questi subito avvertì le Autorità .
1 August 1542
Il Cardinale Marino Grimani, Patriarca di Aquileia, organizza una grande festa alla Giudecca in onore di Ranuccio Farnese. I cronisti riportano che vi parteciparono ben tremila persone.
1 August 1659
In una chiesa di Belluno viene battezzato Sebastiano Ric­ci, figlio di Livio e di sua moglie Andriana.
Diverrà  uno dei più celebri pittori veneziani a cavallo fra il '600 ed il '700.
1 August 1847
Le Autorità  Austriache del Veneto decretano pene seve­rissime contro chiunque sarà  sorpreso a gridare: "Viva Pio IX". I Veneti aggirano astutamente l'ostacolo gridando, in presenza degli stessi poliziotti austriaci:
"E viva el pulesin che fa pio pio,
e viva l' ics con l' un da drio!
"
(Evviva il pulcin che fa pio-pio
evviva l'ics con l'uno dietro!).
1 August 1849
Nel tentativo di vettovagliare Venezia assediata, i Volontari italiani, al comando del colonnello Sirtori, effettuano una seconda sortita dal Forte di Brondolo.
Il colpo di mano consegue ottimi risultati. I Volontari rientrano al forte con un grosso bottino: una decina di prigionieri, 200 buoi, 50 barche cariche di viveri, una bandiera austriaca (la sola catturata durante la campagna di guerra 1848-49) e perfino un cappello da generale.

Visita la Biblioteca di Storia di Venezia su VeneziaDoc.net!

Venice Photos and hundreds other photos of various subjects in the Image Bank of venice eXplorer .net

TOP